Oui !
Oui !

Frutta e verdura di stagione – Luglio!

Siamo nel pieno dell’estate e il caldo di Luglio lo conferma!
La stanchezza dei mesi lavorativi inizia a farsi sentire, ma per molti le vacanze sono ancora un miraggio lontano!

Per fortuna, a tirarci su il morale ci pensa Madre Natura, con frutta e verdura fresca e di stagione!
Rifatevi gli occhi scoprendo alcuni prodotti tipici di Luglio che potrete trovare nei nostri Alveari!

 
Cetrioli

Sono una verdura delle più dissetanti che esistano, e sono assolutamente privi di calorie!

Il cetriolo (Cucumis sativus) è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae.
La sua origine è indiana, in particolare delle Indie Orientali, ed era coltivato sin dall’antichità.

I suoi frutti vengono consumati soprattutto freschi, perché svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione della ritenzione idrica e della cellulite.

Mangiarlo in insalata, infatti, può essere un rimedio molto efficace al gonfiore portato dalla ritenzione idrica.
Ma fate attenzione a non farvi ingannare dalla bellezza esteriore: se volete sapere se un cetriolo sia fresco e buono
dovete assicurarvi che scrocchi, altrimenti niente insalata!

 

Pomodori

Sono uno degli ortaggi simbolo della tradizione alimentare italiana.
Non c’è niente di meglio di sentire il profumo della pianta, o di vedere una terrina piena di pomodori appena raccolti pronti da mangiare!

In più, ci aiuta a recuperare i sali minerali persi con il caldo, ed è anche un disintossicante!

Il pomodoro è nativo della zona dell’America centrale.
Gli Aztechi lo chiamarono xitomatl e la sua salsa era parte integrante della loro cucina.
Si affermava anche che il pomodoro avesse proprietà afrodisiache, e sarebbe questo il motivo per cui i francesi lo definivano pomme d’amour, “pomo d’amore”.

Si dice che dopo la sua introduzione in Europa, sir Walter Raleigh avrebbe donato questa piantina carica di frutti alla regina Elisabetta, battezzandola con il nome di apples of love.

 

Pesche

L’albero di pesco (Prunus Persica) ha una storia antica e affascinante.

Originario della Cina, ha influenzato la cultura e l’arte di tutti i luoghi dove è stato progressivamente importato, fino ad arrivare negli Stati Uniti, che attualmente sono i maggiori produttori mondiali di questo frutto.

Tante sono le sue varietà: pesca gialla, bianca, noce, tabacchiera… dalla buccia liscia a quella più vellutata, dalla tipica forma tondeggiante a quella schiacciata, dalla gialla polpa succosa a quella più bianca e dura.

Ma ognuna di loro ha un sapore delizioso, e possono essere consumate in tanti modi diversi; fresche, in macedonia, sciroppate, con l’amaretto, e sono ottime anche per fare la sangria!

Insomma, un frutto che sta bene con tutto!

 

Prugne e susine

Questa pianta viene coltivata nello stesso modo in tutta Europa e negli Stati Uniti!
Negli USA, la più famosa è quella californiana, le cui proprietà e benefici sono universalmente noti.

Le varietà sono molto numerose e la buccia può avere diversi colori, che vanno dal giallo al rosso violaceo.

Se consumate fresche vengono chiamate susine, mentre se consumate secche vengono chiamate prugne!

Ora che la prova costume è alle porte, questi prodotti vi aiuteranno a rimanere in forma!

Iniziate subito la vostra “dieta” genuina a base di frutta e verdura stagionale,
ideale anche per uno snack leggero e salutare sotto l’ombrellone!

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook E per scoprire l'Alveare che dice Si! vieni su way

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>