Crema fredda di pomodori

Oggi cuciniamo una crema fredda di pomodori. Una ricetta estiva (finalmente!): quindi ovviamente dentro c’è anche tanto basilico e verdure rigorosamente di stagione.

Colorata e aromatica, questa crema vi farà fare una bella figura servita come antipasto per un pranzo freddo insieme a mozzarelle o burrate, o all’ora dell’aperitivo. Noi abbiamo già l’acquolina, e voi?


Ingredienti per 4-6 persone

1,5 kg di pomodori tipo San Marzano
1 spicchio d’aglio
1 foglia di alloro
1 rametto di timo
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 zucchina
1 o 2 peperoni sbucciati
1 bel pomodoro giallo o arancione
20 cl di panna liquida
1 mazzetto di basilico
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe


1- I pomodori, prima di tutto

Sbucciate i pomodori lunghi, togliete i semi, mescolateli e fatene una poltiglia. Metteteli in una casseruola. Fateli cuocere a fuoco basso per 10/15 minuti insieme ad aglio, alloro, timo e concentrato di pomodoro. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare, rimuovete l’aglio e le erbe aromatiche.


2- Le altre verdure

Tagliate a cubetti le zucchine, cuocetele pochi minuti in acqua salata, raffreddatele in acqua fredda e scolatele. Tagliate a cubetti anche i peperoni e i pomodori pelati e tagliati a metà.


3- E infine la panna (poca)

Aggiungete alla crema di pomodoro la panna liquida (tutta la dose o solo una parte, in base alle vostre aspettative rispetto alla prova costume), il sale e il pepe. Tritate finemente il basilico, aggiungetelo a 4 o 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva e alle verdure a cubetti. Miscelate il tutto e servite nelle ciotole più graziose della vostra dispensa.


crema fredda di pomodori


Personalizzazioni approvate dall’Alveare che dice Sì!

Più panna o più pomodoro, più verdure, meno basilico o olio d’oliva… Le combinazioni sono tantissime, e tutte nelle vostre mani. Se siete a dieta ferrea, sostituite pure la panna con uno yogurt magro.

Fateci sapere le vostre varianti preferite!


Frutta e verdura di stagione: giugno


La sostenibile stagionalità del formaggio di capra


Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

Riguardo a

Simona Cannataro

Simona Cannataro

Calabrese trapiantata a Torino, studia e lavora nella comunicazione fino a quando la passione per il cibo buono non la porta dritta all’Alveare che dice Sì! Quando non si occupa di postare sui social e scrivere sul blog, viaggia in Vespa alla ricerca di nuovi posti dove andare a mangiare.

commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE