Cura naturale della pelle per principianti

La cucina contiene tutto ciò che serve per rendere la pelle morbida e lucente. Quindi, perché non partire da lì per creare i nostri prodotti di bellezza? Queste ricette sono super sicure per la pelle, possono diventare dei bellissimi regali e sono (quasi sempre) anche buone da mangiare. 


La nostra pelle assorbe tutto quello che ci spalmiamo addosso. Il che è una cattiva notizia se stiamo assorbendo sostanze come solfati, parabeni e profumi sintetici (che sono stati collegati alle allergie e persino al cancro). Usare trattamenti di bellezza fatti in casa invece, è vantaggioso come cucinare in casa invece di mangiare  il panino del fast food.

L’autoproduzione di prodotti di bellezza è più economica rispetto all’acquisto di prodotti biologici e di alta qualità e, soprattutto, ci permette di decidere cosa mettere dentro e cosa lasciare fuori. Ad esempio, possiamo evitare il profumo se ci irrita.

Ecco allora qualche consiglio preliminare e due ricette per iniziare l’avventura!


Microplastiche: se le conosci le eviti


Recuperiamo le confezioni

Flaconi, vasetti e barattoli di prodotti di bellezza usati possono (e devono) essere riutilizzati. Quindi, prima ancora di partire con l’autoproduzione, teniamo a mente che quando finiranno le creme o lo shampoo non dovremo buttare nella pattumiera le confezioni.


Usiamo scarti alimentari

Trattamenti di bellezza fatti in casa non hanno bisogno di ingredienti di prima qualità e ci fanno recuperare gli scarti di cucina. Ebbene sì, ci sono anche ricette là fuori per riutilizzare quelle vecchie lenticchie polverose sul fondo della credenza! È facile realizzare ottime maschere per il viso con banane troppo mature (schiacciate insieme a una cucchiaiata di yogurt e un cucchiaio di miele) e scrub per il corpo con polvere di caffè usata.


Miele: il vero biologico esiste? 


Prendiamo ispirazione

Il ritorno delle cure di bellezza fai-da-te ha riempito i social media di idee e ricette. Dagli infusi di erbe per i capelli (fate scaldare un mestolo di sidro di mele con una manciata di erbe aromatiche, e utilizzatelo come risciacquo dopo lo shampoo) all’uso di barbabietole crude per colorare le labbra (un trucco usato in Gran Bretagna in tempo di guerra) e, naturalmente, all’applicazione del fondotinta con un uovo sodo.

Non poniamo limiti all’immaginazione!


Tinture naturali con bucce e frutti di stagione


Una rapida ricerca su Google ci farà venire in mente molte idee e, una volta che avremo cominciato, potremo anche continuare realizzando delle ricette originali. E non dimentichiamo che anche i bambini possono essere coinvolti!

La bellezza a base vegetale, con ingredienti da cucina, è sicura per la pelle dell’adolescente e i bambini piccoli ameranno giocare a scuotere petali di rosa e acqua in vasetti di marmellata per fare profumo.

Veloce, facile, divertente (e gratuito).

Per alcuni prodotti, come le bombe da bagno frizzanti, potrebbe essere necessario procurarsi alcuni extra. L’acido citrico, ad esempio, un acido organico debole degli agrumi, può essere acquistato presso i negozi specializzati e anche in molti Alveari. Ma la maggior parte degli ingredienti sono alimenti che abbiamo tutti in cucina: così possiamo realizzare una ricetta di bellezza o due mentre prepariamo la schiscetta per il giorno dopo.


Vivere senza supermercato: cura del corpo e igiene personale 


Trattamenti super veloci

Ecco alcuni dei miei preferiti: quando peliamo un avocado, strofiniamo l’interno della buccia sui gomiti come una crema idratante veloce. Possiamo anche gettare una manciata di avena nella vasca da bagno per ammorbidire l’acqua; usiamo un infuso freddo di camomilla come toner per la pelle; schiacciamo le fragole con una spruzzata di limone per una maschera facciale (lasciate per qualche minuto prima di risciacquare con acqua).

Ma vediamo ora come realizzare delle bombe da bagno e uno scrub che ci renderanno davvero orgogliosi e fieri, oltre che puliti e profumati in modo tutto naturale!



Bombe da bagno alla lavanda

Le bombe da bagno sono l’ultima frontiera del divertimento nella vasca. E, cosa fondamentale, si possono fare anche in casa. Con questa ricetta produrremo quattro piccole bombe da bagno o un barattolino di crumble (se ti stai chiedendo cos’è, continua a leggere).

Per aumentare le dosi invece, basta considerare che la quantità di bicarbonato deve essere sempre un po’ più del doppio di quella di acido citrico.


Ingredienti

80 g di acido citrico
200 g di bicarbonato di sodio
40 g di sali di Epsom (opzionali)
Olio – l’olio evo va bene, ne servono circa 10 ml
Acqua – poche gocce per bagnare le mani
Olio essenziale di lavanda – poche gocce


Decorazioni: erbe essiccate e fiori di lavanda (facoltativi ma molto carini)


Procedimento

Setacciate l’acido citrico e il bicarbonato in una ciotola. Aggiungete i sali e le decorazioni. In un contenitore separato, mescolate l’olio evo e l’olio essenziale di lavanda. Quindi aggiungete lentamente l’olio agli ingredienti secchi, fino ad ottenere la consistenza della sabbia. Potrebbe essere necessario bagnare le mani con acqua o aggiungere qualche goccia di olio.

Formate delle palline e inseritele negli stampi. È possibile acquistare stampi di plastica appositamente progettati per questo. Lasciate solidificare per circa 15 minuti (non di più perché altrimenti si attaccheranno).

Come variante, potete realizzare un crumble da bagno: basta mixare tutto e inserire in un barattolo, fare asciugare e poi gettarne una manciata in un bagno caldo.

Facile!


Scrub dolce alla rosa



Ingredienti

Per la base dello scrub avrete bisogno di zucchero e olio in pari quantità. Poi, poche gocce di olio essenziale di rosa, e petali di rosa essiccati (facoltativi, ma molto carini).


Procedimento

Mescolate lo zucchero con l’olio, l’olio essenziale di rosa e i petali e inserite il mix in un barattolo. Usatene l’equivalente di un cucchiaio da tavola quando siete sotto la doccia come scrub per il corpo.


Note: Lo zucchero può essere bianco o di canna, ma se volete può essere anche sale. Per l’olio, quello d’oliva va bene, così come l’olio di cocco o l’olio di mandorle. Un olio di medio livello funziona bene: non c’è bisogno di usare l’olio di oliva extra vergine costosissimo, ma non mettetevi addosso nemmeno prodotti di cattiva qualità.

Ricordiamoci sempre che la pelle respira!


E tu, hai qualche consiglio sulla cura della pelle naturale da condividere con noi? Lascia un commento qui sotto o faccelo sapere su Facebook!


Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE