Mousse di lamponi, coriandolo e acqua di fiori d’arancio

Una mousse di lamponi… fresca, dolce e un po’ acidula. Si può mai immaginare qualcosa di più goloso e di più adatto per concludere un pranzo estivo in terrazza? Con questa ricetta il risultato sarà un mix fra una spuma e un gelato, e senza bisogno di usare la gelatiera.

Pronti ad iniziare?


Ingredienti

  • 400 g di lamponi
  • 2 bianchi d’uovo
  • 150 g di miele (più due cucchiai)
  • Qualche rametto di coriandolo (opzionale)
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio

Procedimento


1. I lamponi, prima di tutto

Per preparare la mousse di lamponi, iniziate mixando metà dei lamponi con il coriandolo fresco, quindi montate i bianchi d’uovo e uniteli alla miscela di lamponi e a 150 grammi del vostro miele preferito. Mescolate energicamente per 6 – 8 minuti almeno.


2. Un po’ di pazienza…

Versate la miscela in degli stampini morbidi. Se non ne avete, usate pure delle formine rigide, basterà poi passarle qualche secondo sotto l’acqua calda prima di impiattare la vostra mousse.

Mettete in freezer per una notte.


3. E per finire, una coulis

Della metà rimanente dei lamponi, tenetene giusto una decina interi e metteteli da parte. Prendete il resto dei frutti e mescolateli con due cucchiai di miele, due cucchiai di acqua di fiori d’arancio e un po’ d’acqua. Facile, no?


mousse di lamponi


4. La mousse di lamponi è pronta, ed è la più buona di sempre!

Dopo aver pazientato tutta una notte, è ora di essere ricompensati. Sformate le vostre mousse ghiacciate in piattini da dessert, guarnitele con la coulis, una foglia di coriandolo, un lampone e gustatevela con calma… o divoratela avidamente!

E se volete una bevanda rigorosamente fatta in casa con cui accompagnare la vostra mousse di lamponi, provate con un tè freddo dal tocco un po’ esotico o un tradizionalissimo latte di mandorla!


Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

Riguardo a

Simona Cannataro

Simona Cannataro

Calabrese trapiantata a Torino, studia e lavora nella comunicazione fino a quando la passione per il cibo buono non la porta dritta all’Alveare che dice Sì! Quando non si occupa di postare sui social e scrivere sul blog, viaggia in Vespa alla ricerca di nuovi posti dove andare a mangiare.

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE