Astuzie per un lombricompostiera senza mosche

La lombricompostiera permette di riciclare i rifiuti organici a casa producendo un concime organico al 100% naturale per l’orto o le piante sul balcone, grazie all’azione dei lombrichi. Facile? Sì, lo è! Bisogna solo fabbricare (o comprare) la compostiera e inserire alcuni animaletti nella terra (i lombrichi). I rifiuti organici costituiscono il loro cibo: nutrendosi, i microrganismi li trasformano e li riciclano in compost.


Giardino fai da te: 5 alternative al tappeto erboso


Non bisogna per forza avere un prato sotto casa per fare il compost, anche le piccole piante sul balcone vogliono crescere felici con un cibo di qualità biologico (sono proprio come noi! 😉 ) Però è probabile che, se metterete la vostra lombricompostiera in cucina, sarete invasi dalle mosche dopo qualche giorno… Niente panico!

Vi riveliamo 10 buone pratiche per mandare via gli invasori e continuare a fare il compost a casa con serenità.


Prevenire è meglio che curare


La prima regola per non avere mosche nella lombricompostiera è semplicemente non lasciarle entrare.

1. Non aspettate di sparecchiare per buttare le bucce nel lombricompostiera. Buttatele piuttosto quando state cucinando e copritele direttamente con un po’ di carta, così le mosche non avranno il tempo di deporci le uova.


concime organico

Dopo 6 mesi otterrete un ottimo concime organico


… Ma non è mai troppo tardi per resistere all’invasore


Se non siete riusciti a prevenire l’invasione delle mosche, ecco alcune astuzie per farle sloggiare.

2. Mettere più carta nella lombricompostiera, in quanto spesso è troppo umida. O mettere della segatura di legno, che assorbe sia gli odori che l’umidità.

3. Pulire la lombricompostiera per rimuovere le larve, se possibile con il sapone nero.

4. Coprire la lombricompostiera con un pezzo di carta o uno strofinaccio, su cui si mette qualche goccia di olio essenziale di lavanda come repellente.

5. Tenere la lombricompostiera a dieta: non la riempite per un mese affinché le mosche e le loro larve scompaiano.

6. Porre di fianco alla lombricompostiera una bottiglia di vino aperta con un po’ di vino in fondo. Attrae i moscerini della frutta.

7. Spostare il lombricompostiera fuori sul balcone o in cantina (o pregare i vicini di casa di accettare la lombricompostiera nel cortile condominiale…).

8. Mettere della paglia o delle foglie nella lombricompostiera.

Con tutte queste astuzie, le mosche dovrebbero andarsene e i lombrichi potranno vivere in pace. E voi con loro!


Leggi anche: Pallet mon amour!


 

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE