La “Casa del Quartiere” diventa Alveare!

L’Alveare della Casa del Quartiere è pronto, e lo siamo anche noi!
Lo spirito dell’Alveare e il desiderio di portare cambiamento nel nostro paese sta poco per volta diventando un sentimento comune capace di creare comunità e unione tra tutti noi.
Purtroppo lungo il cammino può capitare che un Alveare, per un motivo o per un altro, sia costretto a chiudere, ma da come abbiamo potuto vedere con i nostri occhi, lo spirito di iniziativa delle persone che collaborano con noi non si spegne.

È il caso di Enrico Mangia, professore di una scuola superiore torinese che, di fronte alla chiusura dell’Alveare da cui si riforniva settimanalmente, ha deciso di aprirne uno tutto suo.
Andiamo a scoprire cosa lo ha spinto a diventare parte attiva del progetto!

Per quale motivo hai deciso di iniziare questo percorso insieme all’Alveare che dice Sì!?

“La partenza è stata molto importante. Ho raccolto l’eredità del precedente Alveare di San Salvario, da cui mi rifornivo. Aveva chiuso ma ho voluto continuare questo progetto. Ciò che mi ha spinto e sicuramente la condivisione di interessi ed obiettivi con l’Alveare che dice Sì!
Conoscere quello che sto mangiando, conoscere da dove arriva il cibo…utilizzando un termine generalista, ho sempre avuto un approccio “sostenibile” a tutto ciò che riguarda la giusta alimentazione.
Voglio mettermi alla prova, vedere se riesco a far appassionare nuovamente San Salvario a questo progetto che aveva comunque già creato una piccola comunità di seguaci e interessati in zona. Da Membro sono diventato nel giro di poco tempo un Gestore!”

Quale approccio alla giusta alimentazione contraddistingue la tua vita quotidiana?

“C’era e c’è anche adesso un modo di fare la spesa e di curiosare tra i produttori che mi contraddistingue. Vado alla ricerca del particolare, voglio sapere cosa fanno, chi sono, come producono! Mi piace l’idea di scoprire il prodotto senza accontentarmi dell’etichetta che trovo sulle confezioni del supermercato! Tutto ciò che mangiamo possiede alle spalle un progetto, una storia ed una persona!”

Per quale motivo hai deciso di aprire il tuo Alveare all’interno della Casa del Quartiere?

“La Casa del Quartiere è una realtà che frequento spesso, tant’è vero che alcuni membri della mia famiglia partecipano attivamente agli eventi e alle serate che questo spazio offre.  È un progetto nato a Torino e cresciuto qui. È una realtà di riferimento per tutti dove puoi trovare attività musicali, culturali e anche gastronomiche…è un punto di aggregazione ed integrazione!  È un luogo in cui tutti trovano una collocazione e condividono tutti una serie di interessi. C’è chi partecipa a canto, chi a danza… condividono tutti determinati interessi, determinati principi e si può trovare un mix di culture diverse davvero incredibile! Non si nega la presenza a nessuno ed a nessuna attività.
Appena ho presentato il progetto dell’Alveare sono stato subito appoggiato!

All’interno della Casa del Quartiere è presente anche un punto di ristorazione che agisce in linea generale con gli stessi principi dell’Alveare che dice Sì! , andando a porre particolare attenzione ai produttori e rifornendosi da persone locali e di fiducia!”

Pensi che l’acquisto online crei delle barriere tra Produttori e Membri?

“L’acquisto online può spaventare le persone, ma sto lavorando per riuscire a saltare questo ostacolo. La clientela che ha difficoltà con questo tipo di acquisto, potrà rivolgersi direttamente a me per chiedermi aiuto. Ho inoltre intenzione di creare anche una postazione computer durante le distribuzioni, a cui le persone potranno accedere se ne avranno bisogno.”

Cosa avrà di particolare il tuo Alveare?

“Sicuramente un’attenta selezione dei produttori che rispetteranno i requisiti standard richiesti! Il mio Alveare offrirà prodotti coerenti con la dieta mediterranea! Come dice il dottor Calabrese infatti, penso che sia uno stile di vita sano che tutti noi dovremo seguire!”

Torinesi in ascolto cosa aspettate? Iscrivetevi gratuitamente al sito, scoprite quali prodotti poter acquistare nell’Alveare di Enrico ed iniziate così la vostra spesa sostenibile!

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE