Luca e Susanna: vini e allevamento in stile Piemontese!

Oggi vi presentiamo Luca e Susanna, i nostri produttori di Baldichieri d’Asti!
Sono due ragazzi giovanissimi e ovviamente squisiti, gli abbiamo chiesto di raccontarci cosa fanno e come! Venite a conoscerli con noi!

– Ciao Luca, ciao Susanna! Come mai avete scelto di chiamare la vostra azienda così?

L’azienda Agricola Ciabot è a conduzione familiare e prende il nome dalla caratteristica costruzione posta nel cuore del nostro terreno, detta “Ciabot” in dialetto piemontese.”

campi-ciabot

Guardate che vigne!

– Qual’è la vostra produzione?

Produciamo due ottimi vini rossi: Freisa d’Asti D.O.C. e Barbera d’Asti D.O.C.G.
La nostra produzione, però, non si limita al vino rosso, ma mossi dalla voglia di crescere e sperimentare, ci siamo perfezionati nella produzione della “Pumeta”, un delizioso sidro di mele spumante secco o amabile.
Per accontentare i palati di tutti, da quest’anno, abbiamo rispolverato una vecchia ricetta piemontese; quella del Vin ‘d Pum.: un Sidro passato sulle bucce di uve Barbera, che conferiscono all’inconfondibile sapore di sidro, un colore rosato ed un sapore di uva. Essi sono il caratteristico esempio di come tecnica e un pizzico di caparbietà possano dare talvolta alla luce prodotti particolari ma gustosi.

– E l’allevamento? Quando avete iniziato e perchè?

Spinti dalla voglia di mantenere in vita il sano e saggio sapere contadino, produciamo salumi di ogni genere. Salami cotti e crudi, cotechini, lonze, culatelli, fiocchetti e molti altri potranno diventare ottime portate sulle tavole delle nostre Apette.
Solo dal 2012 abbiamo creato, in un terreno boschivo di circa dodicimila m², un vero e proprio allevamento di suini di razza (Duroc e Nero di Parma) che vivono all’aria aperta, con tutti i vantaggi che possono trarre da questo modo di vivere, sano e genuino.. Proprio come una volta!!

Deve essere difficile rincorrerli tutti!

Deve essere difficile rincorrerli tutti!

Grazie al ciclo chiuso e all’habitat naturale che abbiamo cercato di conferire al nostro allevamento consentiamo la loro inevitabile riproduzione, in modo autonomo e naturale; garantendo così la provenienza della razza. Inoltre provvediamo noi stessi alla loro alimentazione, con seminativi delle nostre coltivazioni. Mais, girasoli, grano ed orzo, da noi coltivati rappresentano parte predominante della loro dieta. Il nostro intento è proprio quello di ricreare la naturale genuinità e la tradizione che i nostri nonni ci hanno insegnato. Compatibilmente con le stagioni possiamo offrire anche mele e pesche di vigna!

– Sembra tutto squisito! Grazie per la vostra disponibilità e speriamo che alle nostre Apette sia venuta l’acquolina in bocca tanto quanto a me in questo istante!

Mmm...Salami!

Mmm…Salami!

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

Riguardo a

Claudia Bonato

Claudia Bonato

Diplomata in Grafica Pubblicitaria, mette per poco da parte il lato artistico per dedicarsi anima e corpo ai codici di programmazione. Poi ci ripensa e riprende in mano tutto, scrittura compresa. Gestisce la comunità dell'Alveare online e cerca di trovare sempre nuovi modi per vivere in completo contatto con la Natura. http://www.alvearechedicesi.it

commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE