Come cucinare le castagne, anche in casa!

L’autunno è alle porte e con lui si avvicina il periodo delle castagne, uno dei prodotti simbolo di questa bella stagione, e ricco di proprietà benefiche (lo sapevate che aiutano ad abbassarei livelli di colesterolo?)!

Ed infatti, la passeggiata tra i boschi tinti di giallo alla ricerca di castagne è un classico autunnale.
Cosa c’è di meglio, quindi, di un bello spuntino una volta rientrati a casa?

Scopriamo insieme alcuni semplici modi per cucinare il bottino una volta tornati fra le mura domestiche!

 

Prima di tutto… pulizia!

Qualsiasi sia il modo in cui vorrete farle, le castagne devono essere prima castrate!

Per “castrare le castagne”, s’intende eseguire un’incisione sulla parte bombata della buccia.

Il taglio dovrà essere lungo di circa 2 cm (in proporzione alla grandezza della castagna), e dovrà seguire una linea orizzontale lungo la castagna.

L’incisione può essere eseguita con un coltellino a punta, ed è molto importante cercare di non intaccare la polpa della castagna!

 

Castagne bollite!

Questo tipo di cottura è particolarmente indicato per chi ha uno stomaco delicato, poiché le castagne bollite risultano particolarmente digeribili!

Ecco come procedere:
sciacquate e pulite le castagne, immergetele in una casseruola abbastanza capiente, e ricopritele d’acqua.

Cuocete finché non sono abbastanza morbide da essere infilzate con la forchetta!

 

Caldarroste sul fuoco

Per i fortunati che possiedono un caminetto, è possibile arrostire le castagne direttamente sulla fiamma;
con un coltello praticate un’incisione di 1-2 cm sulla buccia, armatevi della classica padella bucherellata e lasciate le castagne sul fuoco per qualche minuto, girandole spesso per ottenere una cottura uniforme.

Quando saranno abbastanza abbrustolite, riponetele in una busta di carta o avvolgetele in un panno finché non si intiepidiscono.

A questo punto le castagne saranno pronte per essere sbucciate e gustate ancora calde!

 

Caldarroste fatte in casa!

Non avete il caminetto? Nessun problema!

Se anche voi non volete rinunciare a quel sapore tipico delle caldarroste, potete prepararle
nel forno di casa, utilizzando lo stesso procedimento!

Intagliate la buccia, e riponete le castagne su una teglia, da infornare a 220° per 20 minuti circa (il tempo di cottura varia dai 15 minuti per le castagne piccole, ai 25 minuti per le castagne di pezzatura grande), girandole spesso (un ottimo modo per ottenere una cottura omogenea e scuotere la teglia di tanto in tanto), e riponendole nel solito sacchetto/panno a cottura ultimata!

 

Castagne in padella al sale

Una volta incise le castagne, riponetele in una padella in cui avete precedentemente versato del sale grosso fino a ricoprirne il fondo.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 20-25 minuti.

Avvolgete poi le castagne in un panno e lasciate raffreddare per cinque minuti…

Voilà, le castagne sono pronte!

 

Ecco qui!
Qualsiasi sia la ricetta sperimentata, ora potete gustarvi i frutti del vostro lavoro, e versarvi un bel bicchiere di rosso per completare l’opera!

Buon appetito!

 

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK
INSTAGRAM
EMAIL
YOUTUBE