Il Jazz:Re:Found arriva a Torino!

Dicembre si avvicina, e le città iniziano a colorarsi di festa!

Tra le numerose proposte per ascoltare musica dal vivo, ce n’è una particolarmente ambiziosa e interessante, che attira appassionati da tutta Italia, e con cui abbiamo il grande piacere di collaborare!

Il Jazz:Re:Found, che torna a Torino per il secondo anno consecutivo, dopo il grande successo della scorsa edizione!

Dal 7 all’11 Dicembre, nel nostro capoluogo piemontese arriverà il meglio del jazz e della musica black mondiale, per cinque giorni da passare con alcuni dei migliori esponenti contemporanei del genere, all’insegna di sperimentazione, ricerca, e omaggi ai grandi del passato.

Il fulcro della rassegna è la musica black: nelle sue declinazioni passate, presenti e future – dal jazz all’elettronica, dal soul al funk, passando anche per il rap.

Il Jazz:Re:Found sarà diffuso su tutta Torino: partendo dal Circolo dei Lettori, dove da Mercoledì 7 prenderà il via la mostra “John Coltrane Saved My Life”, un lungo e appassionante omaggio a uno dei numi tutelari del jazz, con panel, workshop e performance dal vivo.

Sono in programma concerti anche presso il Cap10100, Spazio 211, la Scuola Holden, Magazzino sul Po e Spazio Dora, luoghi che rappresentano la storia e il presente della musica underground torinese.

Inoltre, il festival sarà presente anche al Teatro della Concordia di Venaria, per un totale di sette location. Ed è proprio presso la suggestiva cornice di Venaria che entreremo in gioco noi dell’Alveare! Venerdì 9 e Sabato 10 Dicembre, saremo presenti con il nostro inarrestabile FoodTruck, e l’altrettanto inarrestabile Monica di Salè Sucrè, che dopo averci accompagnato in giro per l’Italia nel nostro Tour, verrà a sfamare il pubblico numeroso che andrà ad ascoltare i concerti presso il Teatro, con ottimo Street Food a Km 0, a base di prodotti locali delle migliori aziende della zona.

foodtruck

Proprio sul Main Stage di Venaria si esibiranno due dei progetti più affermati fra quelli nella lineup del festival.

Venerdì 9 Dicembre sarà l’unica data italiana del collettivo statunitense De La Soul, freschi d’uscita dell’album “…and The Anonymous Nobody”. La band è uno dei nomi di riferimento nella definizione del genere alternative hip hop, ed è in particolare per aver innovato lo stile jazz rap. Altro ospite della serata del venerdì sarà il torinese Ensi, uno dei rapper più rispettati d’Italia.

I De La Soul, una delle pietre miliari del rap statunitense.

I De La Soul, una delle pietre miliari del rap statunitense.

Sabato 10 si esibiranno invece gli Underground Resistance, che hanno fatto la storia della musica elettronica più pura, feroce, rigorosa; il gruppo di Detroit arriverà al Jazz:Re:Found col progetto Timeline, un incontro fra analogico e digitale, tra techno, house e jazz.

 

Il programma del festival è ricchissimo, grazie alla sapiente guida del direttore artistico Denis Longhi, e prevede performance di altri grossi nomi come Grandmaster Flash, icona del rap mondiale, ispiratore di “The Get Down”, la serie diretta da Baz Luhrmann che è stata uno degli eventi televisivi dell’anno, o il gigante dell’elettronica James Holden, che presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo set, presso la Scuola Holden.

In lineup sono presenti anche la leggenda dell’afro-beat Tony Allen e alcuni dei talenti emergenti del “nuovo jazz”, come Yussef Kamaal e GoGo Penguin.

Nick Blacka, insieme a Chris Illingworth e Rob Turner, fa parte del trio “nu jazz” GoGo Penguin.

Nick Blacka, insieme a Chris Illingworth e Rob Turner, fa parte del trio “nu jazz” GoGo Penguin.

La rassegna prevede numerose iniziative che accompagneranno i concerti, come la terza edizione dell’Italian Quality Music Festival, che vuole premiare gli artisti e i musicisti che si sono distinti maggiormente durante l’anno in corso (in una sorta di ‘Grammy Awards’ della musica indipendente e alternativa in Italia), e The Get Down – Tribute Clash, gara di freestyle tra due crew della scena rap italiana, in cui sarà il pubblico a fare da giudice.

Ci saranno anche i nostri amici di Gnammo, che già ci avevano accompagnati durante il Tour dell’Alveare. Nei Sabato fra oggi e il 10 Dicembre, potrete partecipare alle loro social dinner, insieme ad organizzatori e artisti del festival!

Per avere più informazioni sul Jazz:Re:Found, o comprare i biglietti per le serate, potete andare al sito ufficiale o seguire la rassegna su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube e Spotify!

Vi aspettiamo per divertirci e fare festa insieme a voi, quindi non mancate!

Se ti piacciono i nostri articoli, clicca like sulla nostra pagina Facebook e per scoprire l'Alveare che dice Si! visita il nostro sito web

Riguardo a

Claudia Bonato

Claudia Bonato

Diplomata in Grafica Pubblicitaria, mette per poco da parte il lato artistico per dedicarsi anima e corpo ai codici di programmazione. Si occupa dell'Assistenza Tecnica del sito alvearechedicesi.it e gestisce l'Alveare di Cuorgnè. Devota del movimento Zero Waste passa intere giornate a cercare di capire come salvare il mondo. http://www.alvearechedicesi.it

commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *